Code week

Il Liceo "L.A. Muratori San Carlo" aderisce, anche quest'anno, al Code week proponendo due attività:

"Dalla geometria con riga e compasso al coding in geometria" (classe 1 A)

«Everybody in this country should learn how to program a computer… because it teaches you how to think» diceva Steve Jobs.

Il pensiero computazionale, attraverso il coding, aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente. Nonostante il termine “computazionale” possa indurre a pensare che sia un’abilità utile solo a chi ha fatto dell’informatica la propria professione, si tratta invece di una skill fondamentale che tutti dovrebbero possedere. Scratch è un ambiente di programmazione visuale che consente di sperimentare il coding in modo semplice ed intuitivo, perché permette di creare le proprie storie animate, giochi e simulazioni, in una modalità completamente grafica.

Attraverso sprite, scenari, azioni da costruire e affidare agli oggetti stessi sono garantiti ampi margini di creatività dal punto di vista narrativo e la possibilità di cimentarsi con alcune strutture fondamentali della logica e dei linguaggi di programmazione.

e

"Smart coding", seminario rivolto agli studenti del terzo anno.

Il seminario "Smart coding" ha lo scopo di introdurre alcuni concetti fondamentali di programmazione e per la creazione di una "app". Vengonointrodotte alcune nozioni fondamentali di App inventor e gli studenti provano a realizzare un’applicazione, fruibile da tablet e da smartphone. Il linguaggio di programmazione semplice ed intuitivo, permetterà a chi non conosce così a fondo il coding di avere un primo contatto. 

 

Code week al Liceo Muratori San Carlo di Filippo Negletti classe 3Fl

Il 23 Ottobre 2018, presso la sede Cittadella del Liceo Muratori-San Carlo,  il prof. matteo Zucchi ha tenuto seminario laboratoriale intitolato "Smart coding".

Il progetto, a cui hanno preso parte alcuni alunni delle classi terze del liceo, aveva come finalità l'introduzione ai partecipanti, di un linguaggio di programmazione ideato dal MIT di Boston. 

L'evento si è svolto nell'arco di due ore, suddivise in due parti: la prima parte, di circa 40 minuti, di teoria e la seconda parte di pratica. 

Il seminario é cominciato con un'introduzione, da parte del professor Zucchi, sulla programmazione. Nella prima parte sono stati toccati temi come Scratch, linguaggi di programmazione testuali e visuali. Successivamente si è passati alla fase pratica con l'utilizzo di un software chiamato "App Inventor", la cui finalità é permettere, anche a chi non ha particolare esperienza di programmazione, di creare un app per dispositivi Android. 

Con l'aiuto del professore, i partecipanti hanno potuto provare in prima persona il software, arrivando a progettare e realizzare una piccola app. 

Il progetto, che aveva come referente la professoressa De Crescenzo, ha riscontrato successo tra i numerosi alunni partecipanti e li ha avvicinati alla programmazione informatica, incentivandoli a proseguire e interessarsi a questo importante campo .

 

 

Pubblicata il 09 ottobre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.